Chiamami al 333-8104830 or lumiz84(@)gmail.com

AdWorld Experience edizione 2018

AdWorld Experience edizione 2018
April 15, 2018 Alessandro Lumia
AdWorld Experience edizione 2018: slide sulla strutturazione di campagne Google Ads

AdWorld Experience edizione 2018

Rimanere aggiornati al tema del Pay Per Click è davvero una sfida. Per farlo ogni 2 anni circa partecipo ad ADworld Experience un evento molto importante sul tema del PPC. Praticamente è un corso avanzato con l’aggiunta di un “laboratorio” di esperienze di ottimizzazione delle conversioni di campagne PPC presentate da alcuni tra i migliori specialisti e dalle più note SEM agency mondiali.

L’obiettivo è confrontandomi e mantenermi aggiornato sulle migliori strategie messe in campo nei vari settori e mercati. L’argomento principale è sempre Google Ads con l’aggiunta di un fetta sempre più importante dedicata alle Facebok Ads vista la grande crescita… ma non solo. Spulciando il programma molti sono gli spunti per Amazon, Linkedin Ads, Twitter, altre piattaforme di Real Time Bidding e Conversion Rate Optimization.

Eccovi alcuni scatti dell’evento:

Programma dei corsi e il mio intervento preferito

Qui la lista completa dei corsi estratta dalla pagina del programma:

  • AdWords tenuti da Frederick Vallaeys (script & automazione), Michele Mereu (struttura delle campagne), Gabriele Benedetti (Google Grants), Andrew Lolk (Shopping) e Liam Wade (e-commerce).
  • Facebook Ads di Luca La Mesa (earned, owned & paid media), Veronica Gentili (best practice per FB Ads), Miles Beckler (campagne a basso rischio e alto risultato), Dennis Yu (laboratorio applicato di FB Ads).
  • Altri Network PPC di AJ Wilcox (Linkedin Ads), Duane Brown (Quora), Carmelo Noto (Outbrain), Saverio Bruno (native advertising) e una tavola rotonda sul programmatic advertising (moderata da Simone Freddi di Programmatic Italia e con esponenti di primo piano di Adform, Turbo e AppNexus).
  • Conversion Rate Optimization con Alessando Martin (form che convertono), Giuliano Trenti (neuromarketing), Tim Stewart (analytics per la CRO) e Edgar Špongolts (conversionXL).
  • Tool PPC di Alessandro Frangioni (Opteo), Frederick Vallaeys (Optmyzr), Francesco Chiappini (matrice RFM per l’automazione), Anu AdegBola (Excel), Sahil Jain (Adstage) e Florian Nottorf (Adference).

Molti sono stati gli interventi interessanti tra cui quello di Alessandro Frangioni sul tool Opteo ma l’intervento migliore per me è stato sicuramente quello di Michele Mereu sull’organizzazione gerarchica della struttura delle campagne e la gestione delle offerte per il Black Friday tramite l’utilizzo sapiente delle estensioni degli annunci. Stesso interesse ho avuto anche per quanto riguarda la struttura delle campagne di Tannico.it (noto e-commerce del vino). Davvero una bella chase history.

Sono molto interessato alla strutturazione delle campagne perché ritengo questo step un passaggio fondamentale non solo a livello operativo ma anche a livello di strategia. Fatto questo primo step allora possiamo iniziare a parlare di CRO. Prima non ha veramente senso.

Machine Learning e Automation

Un altro tema che ho approfondito è un tema difficile da descrivere se non con queste parole: “Come stare al passo con i tempi?” In sostanza come si evolverà il nostro lavoro in ottica futura? La risposta a mio avvisto sta nel titolo del paragrafo ma con una distinzione netta che cercherò di descrivervi brevemente (ovviamente scrivetemi per dirmi la vostra).

Mentre sul tema “automation” sono più a mio agio (anche solo il pensare a diverse operazioni automatizzate mi fa già stare meglio :D) sul tema del “machine learning” sono decisamente più pessimista. Il perché sono così pessimista deriva dal fatto che, per quanto riguarda la gestione delle campagne ad esempio, il machine learning ha bisogno di apprendere. E che scoperta direte! Però c’è un però o almeno un mio però. Per quando riguarda la mia esperienza personale ho quasi sempre trovato account malconci e analytics mal configurati… ed eccoci al punto. Se il machine learning di Google AdWords lavorerà sempre più in automatico, come imparerà da questi storici o account zoppi? Il concetto è che serve un’ottima premessa per poi poter andare alla grande. Se mancasse la premessa e cioè “l’insegnamento”? Ma forse sono solo troppo preoccupato.

Eccovi il link ai video dei corsi: https://www.adworldexperience.it/video-corsi-ppc-cro-2018/

Mi occupo di digitale da più di 8 anni. Sul mio blog descriverò le mie esperienze nel mondo digital, scriverò di innovazione e start-up. Se sei interessato ai miei articoli iscriviti alla newsletter.

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.